LA DERATTIZZAZIONE DIVENTA SMART E BIOLOGICA CON SPECTRE ED ENTOSERVICE

Perchè abbiamo adottato una derattizzazione smart e biologica

L’introduzione del regolamento europeo sui biocidi (Regolamento Biocidi Reg. UE n°528/2012), ha determinato forti cambiamenti nel controllo dei roditori infestanti, sia per le metodologie applicate che per i prodotti a disposizione.

Questo ha spinto noi di Entoservice a ricercare sempre nuove soluzioni al passo coi tempi, senza far venire meno la qualità del servizio e il corretto rapporto costi benefici per il cliente.

Fin da subito come Entoservice ci siamo prodigati per mettere in campo le “Risk Mitigation Measures for anticoagulant rodenticide as biocidal products” ovvero misure per attenuare i rischi nell’utilizzo dei biocidi anticoagulanti attraverso:

  • l’eliminazione delle esche tossiche all’interno degli edifici e in particolar modo nelle aree con presenza di alimenti;
  • l’intensificazione del numero di interventi nell’arco dell’anno (da un minimo di 6 a un minimo di 8);
  • l’alternanza di esche tossiche e di esche placebo (senza principio tossico) nelle fasi di monitoraggio del “permanent baiting”;
  • la costante messa in pratica di strategie di Gestione Integrata delle Infestazioni (IPM), nell’ottica di prevenire l’infestazione.

In quest’ottica abbiamo deciso di adottare SpecTre, un sistema di sensori remoti per il controllo strategico della cattura e monitoraggio dei roditori che si integra perfettamente con il sofware per il pest control Byron Web, in uso dal 2012.

Strategie per il controllo di topi e ratti

immagine roditore

Perché topi e ratti sono un problema?

I roditori sinantropi (ovvero che vivono nello stesso ambiente dell’uomo) come topi e ratti sono mammiferi a sangue caldo presenti in tutto il mondo. La loro principale caratteristica (da cui ne deriva il nome) è di avere denti incisivi di grandi dimensioni a crescita continua e quindi sono costretti a rosicchiare continuamente per accorciarli. La durezza dei denti permette a questi animali di poter intaccare materiali di qualsiasi natura, dalla plastica al metallo, determinando gravi danni economici a merci e impianti tecnologici.